039 510618 lazzarinigroup@lazzarinigroup.it

Smaltimento amianto eternit

Affidati a Lazzarini Costruzioni Edili per lo smaltimento amianto dalla tua copertura. Puoi contare su un’azienda con oltre 35 anni di esperienza nella rimozione di cemento amianto e nelle costruzioni. 

Lazzarini Costruzioni Edili è iscritta all’albo nazionale Gestori Ambientali n. MI/22191 – Cat. 10/A – classe E.

Offriamo servizi su misura basati sulle tue esigenze: sei un’azienda e non puoi bloccare la produzione? Nessun problema, i nostri tecnici studieranno con te la soluzione migliore per ridurre al minimo i tempi di stop della tua attività.

Perché rimuovere l’amianto nelle coperture – i motivi

Lo smaltimento dell’amianto (o eternit) è diventato un tema d’attualità da quando sono stati scoperti gli effetti nocivi di questo materiale sulla salute.

In precedenza il cemento amianto è stato per molto tempo uno dei materiali edili più impiegati, in particolare per costruire i tetti: le sue caratteristiche di resistenza nel tempo e agli agenti atmosferici davano infatti modo alle famiglie di ammortizzare negli anni i costi sostenuti.

In seguito si è scoperto che le fibre che compongono l’eternit possono disperdersi nell’aria e essere inalate dall’uomo, con effetti tossici e cancerogeni come l’asbestosi, il mesotelioma o il cancro al polmone.

Le leggi sull’uso e lo smaltimento dell’amianto

Per questo motivo sono state introdotte delle normative che disciplinano la rimozione e lo smaltimento dell’amianto.

In Lombardia, la Legge 257/1992 ha proibito l’estrazione, l’importazione, la produzione e la commercializzazione di materiali contenenti amianto dal 1994 in poi.

Esiste inoltre un Piano Regionale Amianto della Lombardia (PRAL), entrato in vigore nel 2006, che impone la mappatura e prevede la rimozione di tutti i prodotti contenenti eternit sul territorio regionale.

Molti hanno indicato il termine perentorio del 16 gennaio 2016 per il raggiungimento di quest’ultimo obiettivo, ma si tratta di un’interpretazione errata del PRAL. Quelle che invece fanno fede sono le indicazioni contenute nella Legge Regionale 29 settembre 2003 n. 17 e successiva integrazione (31 luglio 2012 n. 14), che indicano come obbligatorio un censimento dell’amianto presente e l’elaborazione del suo indice di degrado.

Al di là degli aspetti tecnici e burocratici, rimuovere e smaltire l’amianto resta una scelta di buonsenso quando si vuole realizzare il rifacimento del tetto oppure affrontare la ristrutturazione di un’abitazione.

Richiedi un preventivo gratuito

Smaltimento amianto: gli incentivi

In questo modo, infatti, ci si libera di un materiale potenzialmente molto pericoloso per la salute nostra e dei nostri cari: il bene più prezioso che abbiamo al mondo.

Ed è proprio in un’ottica di tutela della salute che anche lo Stato ha previsto, nel corso degli anni, alcuni incentivi per le imprese come il bonus rimozione amianto, confermato anche nel 2017 dal Decreto Ministeriale 15 giugno 2016.

In base a questa misura, chi effettua interventi di bonifica (quindi rimozione e smaltimento dell’amianto) su beni e strutture produttive site in Italia può richiedere un credito d’imposta.

A vantaggio dei privati, invece, è confermato ormai da diversi anni il bonus ristrutturazione: questa misura prevede, tra le altre, la possibilità di portare in detrazione IRPEF le spese di bonifica dall’amianto.

Si possono portare in detrazione fino a un massimo di 96.000 Euro; il 50% di questa spesa viene restituito in 10 rate annuali di pari importo, che in ogni caso non possono superare la capienza IRPEF dell’intestatario dei lavori.

Cosa comprende il servizio di smaltimento amianto – le fasi

Il servizio offerto per la rimozione eternit è completo ed è comprensivo di:

  • Gestione delle pratiche ASL *
  • Supporto per la richiesta degli incentivi governativi del 65% (o eco bonus).
  • Messa in sicurezza dell’edifico
  • Bonifica e applicazione di additivo inertizzante
  • Rimozione delle lastre di eternit
  • Pacchettizzazione e imballaggio delle lastre di eternit
  • Deposito delle lastre in apposita area di stoccaggio all’interno del cantiere
  • Trasporto e smaltimento dell’amianto in discarica autorizzata
  • realizzazione nuova copertura in base ai bisogni del cliente (ecologico, tetto in lamiera, tegole ecc) **

* L’approvazione del piano di rimozione da parte dell’ASL richiede fino a 30 giorni
** La nuova copertura gode di una garanzia decennale

Quanto costa lo smaltimento amianto – i prezzi

Il prezzo per la rimozione di eternit dalla vostra copertura non è stimabile con precisione senza prima aver effettuato un sopralluogo del fabbricato civile o industriale. Indicativamente il prezzo parte dagli 8 euro al metro quadro, prezzo a cui vanno aggiunte le spese per le pratiche ASL e le spese di messa in sicurezza, sollevamento e smaltimento eternit.

Richiedi un preventivo gratuito

Gallery lavori

Richiedi un preventivo

Raccontaci la tua esigenza e verrai ricontattato in 48 ore






Richiedi un preventivo gratuito

Raccontaci la tua esigenza e verrai ricontattato da un nostro addetto in 48 ore