039 510618 lazzarinigroup@lazzarinigroup.it

Piscine private

Progetto, documenti e costruzione di piscine private: ti seguiamo a 360°

Se la cravatta “giusta” completa un bell’abito, costruire una piscina nel giardino di casa può esaltare l’abitazione nel complesso, rendendola ancor più elegante, prestigiosa ed esclusiva.

Tutti noi abbiamo in mente le ville con piscina dei calciatori o delle stelle del cinema (o di qualche Concittadino facoltoso…). In realtà per farsi una piscina non è indispensabile avere un giardino molto grande, o tanti soldi: grazie all’esperienza del costruttore e alle soluzioni tecniche sviluppate negli anni, oggi è possibile costruirla a costi accessibili.

Richiedi un preventivo gratuito

Quali regole per costruire una piscina?

La prima cosa da fare è verificare presso gli Uffici del Comune i regolamenti che disciplinano la costruzione di piscine private e chiedere quali sono i documenti necessari.

In genere bastano una Dichiarazione di Inizio Lavori (DIA) o una Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA), oppure la Comunicazione di Inizio Lavori (CIL).

Questo perché non esiste una legge che regoli la costruzione di piscine private in in Italia o in Lombardia (mentre per quelle pubbliche c’è), dunque la materia è delegata ai diversi Comuni.

I documenti da presentare

Il secondo passaggio è rivolgersi a un progettista, presentando l’idea di piscina che si ha in mente: insieme si può costruire il disegno preliminare.

Questo andrà allegato alla DIA – insieme agli elaborati tecnici, all’autocertificazione di conformità agli strumenti urbanistici e alla normativa vigente e all’autocertificazione che attesta il rispetto delle norme di sicurezza e igienico-sanitarie.

Una volta completato il dossier bisogna presentarlo al Comune, che lo potrà approvare (o rigettare, con motivazione scritta) entro 30 giorni. Trascorso tale termine vale la regola del silenzio-assenso, dunque si può dar luogo in ogni caso ai lavori.

Piscina privata: nessun contro, ma quanti pro!

Costruire una piscina non richiede spazi particolarmente grandi: si parte da 10 mq, anche se la misura standard è intorno ai 35 mq.

L’edificazione di una piscina non comporta l’aggiornamento della categoria catastale di per sé: può farlo solo in combinazione con altri fattori. Per questo la costruzione di una piscina non si traduce necessariamente in un aumento delle tasse sulla casa, mentre al contrario – e sicuramente – ne fa crescere il valore di mercato in caso di vendita.

Un altro spauracchio quando si parla di piscine sono i costi e i tempi di manutenzione, ma con i sistemi più moderni di filtraggio e pulizia bastano pochi prodotti e meno di 30 minuti di impegno ogni settimana.

Lazzarini costruzioni mette a tua disposizione una lunga esperienza nella costruzione di piscine, sia interrate che semi-interrate e fuori terra: dal progetto preliminare alla posa della pavimentazione più idonea, passando per l’impermeabilizzazione e la posa degli impianti, sappiamo seguirti a 360 gradi per aiutarti a realizzare il sogno di dare una piscina alla tua casa.

Richiedi un preventivo

Raccontaci la tua esigenza e verrai ricontattato in 48 ore






Richiedi un preventivo gratuito

Raccontaci la tua esigenza e verrai ricontattato da un nostro addetto in 48 ore